Oltre gli Occhiali: Alfio indossa Dandy’s — Ottica Marchi
1302
post-template-default,single,single-post,postid-1302,single-format-standard,qode-news-1.0.5,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Oltre gli Occhiali: Alfio indossa Dandy’s

armocromia, consulenza personalizzata

Oltre gli Occhiali: Alfio indossa Dandy’s

Selezione, eccezionalità e artigianalità.

La rubrica “Oltre gli Occhiali” nasce non solo per far comprendere l’importanza di una consulenza attenta e personalizzata ma anche per evidenziare attraverso i clienti come la giusta scelta dell’occhiale possa completamente stravolgere l’aspetto estetico e migliorare la sicurezza e consapevolezza di se stessi.

In questa pagina della mia rubrica, il protagonista è Alfio Cavallaro, un ingegnere di Vittoria. Si definisce una persona mite ed incisiva, sicura delle proprie peculiarità, ma al contempo cosciente delle proprie debolezze. Alfio entra in contatto con Ottica Marchi nel 1992, quando aveva 16 anni, anno in cui ha indossato il suo primo paio di occhiali da vista.

Ma cosa rappresentano gli occhiali per Alfio?

“Gli occhiali per me, soprattutto il modello che ho scelto, sono un accessorio, perché in effetti sono la prima cosa che le persone guardano quando ti incontrano.”

Alfio è una persona determinata e dinamica con un grande amore per lo sport che si evince dalla sua fisicità ben definita. L’amore per la natura viene fuori dal colore scelto: il verde. Alfio decide di affidarsi alla mia consulenza per la scelta di un brand in cui amore e artigianalità rappresentano il valore aggiunto che rende tutto unico: Dandy’s. L’occhiale scelto è molto particolare, esprime personalità, ed evidenzia la presenza dell’artigianalità e della materia.  L’occhiale artigianale è un Dandy’s serie limitata, la cui produzione ha tutta una filosofia particolare: i materiali spesso sono materiali di riciclo, molti modelli sono numerati perché la filosofia della collezione punta sulla selezione e sull’eccezionalità del prodotto finito; Alfio nella sua semplicità ha selezionato questo occhiale perché dietro un occhiale Dandy’s viene fuori tutto questo, il progetto, l’eccezionalità e il valore etico nel materiale di riciclo. L’occhiale selezionato è di colore verde, questo colore non è scelto a caso ma è un colore in armonia con la sua stagionalità. Ognuno di noi rappresenta una stagione e questa viene percepita dal consulente osservando i toni e sotto toni dettati dal colore della pelle naturale (senza abbronzatura) e il colore dell’iride. Stabilendo dunque i colori amici, in armonia con il volto, si seleziona l’occhiale, ma nulla è lasciato al caso perché il colore rappresenta un po’ la personalità; in questo caso il verde rappresenta la voglia di rinascita, di cambiamento, l’amore per la natura, tutto ciò che ruota intorno all’ecologia. Quando si seleziona un occhiale la scelta è fondata sempre sullo studio del volto, sulla stagionalità in questo caso di Alfio, sulla sua armonia dettata dai colori, come se ci fosse un filo conduttore che parte dal volto, dalla forma che viene abbinata alla forma dell’occhiale giusto che va a riproporzionare il viso rendendolo ancora più bello e armonico. Dallo studio del colore, che deve essere in perfetta armonia con i colori naturali che donano luminosità, si va oltre, con uno studio sulla fisicità, sul portamento, sul modo in cui ci si veste; tutti questi elementi ci permettono di capire la personalità.

Le lenti selezionate per Alfio sono Sensity Dark, lenti fotocromatiche velocissime di una colorazione in tono con la montatura e adatte e selezionate in base al suo difetto visivo. Il colore infatti selezionato delle lenti è verde. Dark perché sono le nuove lenti Hoya che hanno la capacità di colorarsi velocemente, di diventare scure e di ritornare chiare quando non sono colpite dalla luce. Hanno la capacità di colorarsi anche in auto e questa è la caratteristica principale che le identifica rispetto alle altre e quindi rappresentano l’evoluzione e l’innovazione rispetto alle fotocromatiche.

La consulenza è molto importante. Un consulente deve saper tradurre le esigenze ed i gusti, a volte confusi dei clienti, in scelte opportune ed oculate.

Per una consulenza personalizzata è necessario prendere un appuntamento.

Vi aspetto il Martedì e il Giovedì dalle 17 alle 19, presso la Galleria Giuseppe Marchi di Vittoria.

 

“Il giusto outfit ha lo straordinario potere di trasformarti in una persona diversa, pronta a vivere una nuova opportunità di passione e di vita”

-Carla Gozzi –

 

 

CONSIGLI ABBINAMENTO: OGGETTI LUISA CEVESE RIEDIZIONI

L’unicità e l’esclusività contraddistinguono le mie selezioni. In questo caso il mio consiglio di abbinamento riguarda gli oggetti di Luisa Cevese Riedizioni: porta documenti, pochette, porta chiavi, comodi e alla moda. Luisa Cevese, pioniera del riciclo, da più di trent’anni crea prodotti lineari ed eleganti con scarti industriali, tessili e poliuretano. In questo caso il porta documenti è realizzato con scarti industriali della Sicilia. Sono pochi ed esclusivi i negozi che vendono i suoi oggetti e la Galleria Giuseppe Marchi è uno di questi.

 

 

Rubrica ideata e realizzata da:
Daniela Marchi
Eyewear Advisor