Oltre gli Occhiali: Stefania e il suo Dadà — Ottica Marchi
1332
post-template-default,single,single-post,postid-1332,single-format-standard,qode-news-1.0.5,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Oltre gli Occhiali: Stefania e il suo Dadà

Stefania indossa gli occhiali dadà

Oltre gli Occhiali: Stefania e il suo Dadà

Rendere eccezionale qualcosa di “normale”: Dadà

 

 

La nostra rubrica “Oltre gli occhiali” che vede come protagonisti i clienti, mira ad esaltare la bellezza unica di persona, che la distingue dagli altri rendendola speciale.

Non bisogna concentrarsi su qualcosa da cambiare a tutti i costi ma è importante focalizzarsi sulle caratteristiche che possono essere esaltate, così da farne dei punti di forza grazie ad una consulenza attenta e personalizzata.

La protagonista della settimana è Stefania Lo Monaco, “art planner, amante dell’arte e moglie di Luca e mamma di Riccardo e Beatrice. Si definisce una donna suscettibile agli eventi della vita, un’esteta dalla personalità ricercata e raffinata che privilegia il “bello” in tutte le sue forme. La famiglia e la casa sono per lei i pilastri del suo essere. Stefania si mette a servizio dell’arte in tutte le sue sfaccettature: dipinge, arreda, intaglia, scrive poesie e collabora con strutture private e pubbliche al fine di portare “l’arte per l’altro”.

Per conoscenza dei proprietari, la famiglia Marchi è sempre stata il suo ottico di fiducia.

Ma cosa rappresentano gli occhiali per Stefania?

“Gli occhiali per me sono complementari, devono essere identificati come accessorio per “to dress in style”.

Stefania reputa la consulenza un fattore essenziale e determinante per la riuscita di una scelta ponderata e sicura del proprio occhiale.

L’occhiale selezionato per Stefania è Dadà, un brand caratterizzato da un forte dinamismo e alla continua ricerca della libertà e della bellezza attraverso colori e forme.

La filosofia Dadà è basata sul rendere eccezionale qualcosa di “normale”, familiare, entrato nell’immaginario collettivo come naturale. Un brand Made in Italy direttamente dalle terre della Puglia.

Nel caso di Stefania, che ha la passione per l’arte è importante parlare del significato dei colori, in particolare della filosofia introspettiva ed emotiva che può trasferire il colore bianco, rappresentato anche dalle tele prima che Stefania ci metta la sua mente, il suo corpo e la sua mano.

darà eyewear ottica marchi

Il bianco è un colore ricorrente ed è simbolo di rinascita e di creazione. Ci sono parecchi esempi che ci portano a pensare al bianco, ad esempio in uno dei film più famosi “Pretty Woman”, l’accappatoio che indossa lei al mattino è bianco e questo ci da il senso del risveglio abbinato ad un viso senza trucco che si è ripulito in tutti i sensi da ciò che era il colore rappresentato in quel viso. Il colore in questo caso trasferisce e rafforza ancora di più il messaggio di innocenza, di semplicità, di nascita, di costruzione. Il protagonista indiscusso cromatico di una successiva è sicuramente il “total white” perché rappresenta un inizio che poi si deve evolvere e deve trasformarsi in qualcos’altro.

Elementi dunque come la forma e il colore selezionato ricoprono un ruolo fondamentale donando armonia e proporzione al volto di Stefania.

Il colore chiaro della montatura è perfettamente in linea con i suoi colori amici, ma ciò che veramente vale la pena sottolineare è la leggerezza  e l’essenzialità che questo modello rappresenta.

Dunque un occhiale apparentemente comune che racchiude un insieme di personalità e carattere.

Le lenti selezionate per Stefania sono Lenti Sensity Dark Brown di Hoya, ancora più scure in esterni perché oltre ai raggi UV reagiscono anche alla luce visibile. Si scuriscono anche dietro al parabrezza della macchina, offrendo il massimo comfort anche in situazione di luce ultra-intensa e a temperature elevate, ritornando estremamente chiare in interni.

Se anche voi volete una consulenza personalizzata, ricordate di prendere un appuntamento.

Vi aspetto il Martedì e il Giovedì dalle 17 alle 19, presso la Galleria Giuseppe Marchi di Vittoria.

 

CONSIGLI ABBINAMENTO: CATENELLE PER OCCHIALI VALROSE

Ecco una delle novità presenti in Galleria. Direi l’abbinamento perfetto per l’occhiale selezionato da Stefania. Non la solita catenella a cordoncino che si utilizzava per gli occhiali ma una catenella insolita che funge da collana e da accessorio elegante, chic e ricercato che permette a chi la utilizza, di sfruttare al meglio tutte le funzionalità. Grazie al particolare anellino brevettato è possibile inserire l’asta dell’occhiale e portarlo in giro in maniera comoda elegante e innovativa. Ogni cosa in Galleria Giuseppe Marchi viene selezionata sulla base dell’unicità e dell’esclusività.

Rubrica ideata e realizzata da:
Daniela Marchi
Eyewear Advisor